ESCRIMA – A.I.A. Dinamico ed efficacissimo sistema di

combattimento con armi e a mani nude per la tua

autodifesa. Escrima, esgrima in spagnolo è l’analogo di

scherma in italiano.

 

Scherma deriva da una parola più

antica, dal longobardo “schirmjan” che significa schermare,

proteggere, coprire. Tutt’ora la parola “schirmen”, in

Germania, significa proteggere, e la radice “schirm”

ombrello, mentre nel vocabolario di inglese troverete la

parola “skirmish”, che significa schermaglia, scaramuccia. In

inglese scherma è tradotto con “fencing”, da notare che

“fence” significa recinto ma anche tirar di scherma, e

“defence” difesa. Oggi sui vocabolari italiani alla voce

scherma sta scritto così; sport di combattimento che si

pratica con il fioretto, la spada e la sciabola. L’A.I.A.,

Accademia Internazionale di Autodifesa, preferisce rimanere

fedele al significato più intrinseco dell’escrima, o scherma,

cioè quello di schermare e proteggere nel senso di

autoconservazione, auto-preservazione, auto-protezione,

autodifesa, anteponendo tra noi e l’aggressore, o gli

aggressori, qualsiasi tipo di arma, che può essere un mazzo

di chiavi, una penna biro, un ombrello, una bottiglia, la

cintura dei pantaloni, una sedia, il proprio corpo con pugni,

calci, ginocchiate, gomitate, colpi a mano aperta e agli

occhi, leve, proiezioni, testate, morsi e quant’altro di utile a

farci sopravvivere nelle più disparate situazioni della vita

reale.

 

I programmi A.I.A. sono ben strutturati, e vi

porteranno alla conoscenza del miglior uso del bastone

singolo in ogni tipo di distanza, dei doppi bastoni, machete

singolo o doppio, coltelli, bastone da palmo, spada e

coltello, ascia, tonfa, armi snodate, bastone lungo, lancia,

spada da una mano, sciabola, spadone, scudo e spada,

programmi speciali per il controllo della persona adatti per la

security e forze dell’ordine.

 

Sifu Paolo Brighi